news

 

Dall’11 al 14 aprile a Rovereto si parlerà di relazioni scuola – famiglia e della necessità di ritrovare un’alleanza educativa. Più di 90 gli appuntamenti in calendario fra cui grande spazio all’esperienza con 42 laboratori e 20 attività animative. Tra gli ospiti: gli scrittori Michela Murgia, Eraldo Affinati e Giacomo Mazzariol, i professori Umberto Galimberti, Francesco Profumo, Chiara Maria Bove e Gianluca Argentin, gli sportivi Giorgio Cagnotto e Josefa Idem.

Si intreccerà con il festival anche “EDUCA Immagine”, la nuova rassegna sull’audiovisivo con proiezioni di film e laboratori didattici. Oggi si è tenuta la conferenza stampa con Achille Spinelli, assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro; Paola Venuti, direttrice del Dipartimento di Psicologia e scienze cognitive dell’Università di Trento; Cristina Azzolini, assessore all’istruzione del Comune di Rovereto; Roberto Ceccato, dirigente del Dipartimento istruzione e cultura.

Presenti anche, per la rassegna “Educa Immagine”, Francesca Gennai, vicepresidente di Consolida e il direttore artistico Luca Ferrario di Trento Film Commission.

Sul sito il programma completo di tutti e tre i giorni del festival promosso da Provincia autonoma di Trento, Università degli Studi di Trento e Comune di Rovereto con il supporto organizzativo del consorzio Consolida e il contributo scientifico di Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Franco Demarchi e IPRASE. Il programma del festival è realizzato in collaborazione con Cooperazione Trentina e Casse Rurali Trentine.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è gratuita. Per dettagli e iscrizioni: www.educaonline.it.

Punti di vista... Venerdì 5 aprile al Mart alle ore 17 uno dei nostri ragazzi ha condotto una visita guidata al Mart molto speciale, insieme a Elena della cooperativa il Ponte. Un programma interessante

Dalle buone pratiche ai progetti in cantiere, una due giorni di incontri, laboratori, visite per parlare di inclusione e bisogni speciali. Un’iniziativa dedicata all’inclusione e all’accessibilità museale aperta a educatori, insegnanti, mediatori museali, studenti. Si tratta dell'iniziativa "L'arte per tutti/Art for All" organizzata da Mart di Rovereto, Museion di Bolzano, Associazione Alteritas Trentino con il contributo della Provincia Autonoma di Trento.

Ripresa da parte del TGR regionale

https://www.rainews.it/tgr/trento/video/2019/04/tnt-Mart-mostre-disabili-ciechi-sordi-videoguide-03544847-f959-4c81-ba00-f115c82a8430.html

 

 

 

Interesse e curiosità ha suscitato la visita alla mostra ‘Le opere di un genio roveretano’ dedicata ad pensatore Antonio Rosmini allestita presso Palazzo Poja. Una mostra bibliografica che coglie il pensiero e il legame con la sua città. Fondatore di vari Istituti e protagonista della vita civile e religiosa del suo tempo.

La mostra costituisce una rappresentazione originale delle opere del pensiero rosminiano, oltre che un momento fortemente identitario per Rovereto. Abbiamo visto anche il video legato alle principali opere e una sezione curata dal Circolo Culturale.

Attività culturale e rivista

L'attività culturale, dedicata alla ricerca e alla realizzazione della rivista, punta a mantenere le abilità di letto-scrittura dei partecipanti. Questa attività può essere svolta in un piccolo gruppo o in gruppi più estesi ed integra gli aspetti per lo più didattici con momenti più concreti, legati alla vita quotidiana.
 
Sostenere ITER con il 5x1000 il Progetto “Cultura”
vuol dire sostenere l’inclusione sociale
C.F. 00861550226

Noi ci mettiamo le idee, Voi ci mettete la firma!

 

Primo numero 2019 del trimestrale della cooperativa sociale Iter che racconta le attività e riflessioni interne. Il lavoro sulla rivista ITER permette agli utenti di focalizzare l'attenzione su quello che accade in cooperativa, sollecitando la narrazione dei momenti più significativi.

 

Numero di marzo 2019 consultabile sulla piattaforma ISSUU

https://issuu.com/cooperativaiter/docs/news-mar-2018-bozza

 

 

Sostenere ITER con il 5x1000 il Progetto “CamXte”

vuol dire sostenere l’inclusione sociale

 

C.F. 00861550226

 

“CamXte” nasce dal bisogno di valorizzare l’area attrezzata camper service per dare continuità ai servizi e migliorare le potenzialità a beneficio dei fruitori e della città.

Iter cooperativa sociale si prende cura ogni giorno dell’area CAMxTE, è il suo giardino speciale che attraverso la creatività e il lavoro genera connessioni tra turista e territorio.

 

“CamXte” è un progetto inter-assessorile a cavallo tra Politiche Sociali e Patrimonio che punta alla gestione dell’Area Sosta Camper nella zona nord di Rovereto da parte di ITER in collaborazione con l’Azienda Multiservizi Rovereto (A.M.R.)

 

ITER cura l’area con l’intervento di volontari e collaboratori nonché di altri soggetti partecipanti al Tavolo della disabilità o con bisogno di recupero recupero psico-sociale: accoglienza tra camperisti/città, e la promozione di percorsi socio-turistici attraverso attività e servizi innovativi.

 

 Noi ci mettiamo le idee, Voi ci mettete la firma!

Dalle buone pratiche ai progetti in cantiere, una due giorni di incontri, laboratori, visite per parlare di inclusione e bisogni speciali. Un’iniziativa dedicata all’inclusione e all’accessibilità museale aperta a educatori, insegnanti, mediatori museali, studenti. Si tratta dell'iniziativa "L'arte per tutti/Art for All" organizzata da Mart di Rovereto, Museion di Bolzano, Associazione Alteritas Trentino con il contributo della Provincia Autonoma di Trento.

 

Il venerdì 5 aprile dalle 17.00-18.00 siamo presenti nel momento

Punti di vista... Visita guidata al Mart in collaborazione con le Cooperative sociali Il Ponte e ITER*

 

Il museo contemporaneo è un’organizzazione complessa la cui attività va dalla tutela e valorizzazione del patrimonio alla produzione di mostre, dalla formazione e mediazione culturale alla programmazione di eventi. Dalla ricerca all’entertainment, la progettualità di un museo è articolata e necessita di tempi lunghi, visione, costanza.

Al Mart di Rovereto e al Museion di Bolzano tra i programmi di lungo periodo portati avanti con continuità, spiccano i Progetti speciali, destinati a persone con disabilità, malattia o disagio. Con l’obiettivo di contribuire al miglioramento della società e delle community del proprio territorio, i Progetti speciali sono pensati per i visitatori la cui fruizione va mediata e sostenuta con particolare cura.

Se ne parlerà durante il convegno L'Arte per tutti/Art for All il 5 e il 6 aprile, al Mart di Rovereto.  

Pagine

Collaborazioni