In Santa Caterina la Rovereto dell’accoglienza

25 Maggio, 2018

Continua il percorso delle realtà sociali legate alla Parrocchia di Santa Caterina. La piazza di Borgo S.Caterina il 19 maggio si è animata all’insegna delle parole solidarietà, accoglienza, condivisione, mutuo aiuto... Una umanità che non si differenzia per il colore della pelle o per le disabilità, che non costruisce barriere o ghetti, che non scappa alla richiesta di aiuto. 

In molti ogni giorno sperimentano la provvidenza, il dono gratuito e la disponibilità della Comunità, così Fondazione Comunità Solidale tramite il Portico, la Casa di Accoglienza di Rovereto, con gratitudine hanno offerto una grande festa.

La giornata si è aperta con la testimonianza di Paola, volontaria in Santa Caterina e il saluto del parroco padre Gianni che ha sottolineato come «il vero linguaggio è quello della fraternità».

Il pranzo è stato servito anche da persone che vivono qualche forma di “disabilità” ma che in questo modo hanno vissuto la loro “normalità” rispetto a quanti hanno partecipato alla giornata. 

Nel pomeriggio si sono aperti i laboratori e le attività in piazza accompagnati da momenti musicali offerti dai gruppi delle realtà sociali. La cooperativa ITER ha sperimentato la manipolazione divertente con il DIDO’ per tutti i bambini.

Un ringraziamento a tutte le realtà sociali che hanno presentato le loro iniziative di accoglienza e di integrazione.

 

La redazione di NEWS - Iter

Collaborazioni