I ragazzi di Iter aprono il Palio

Come ogni anno, anche l’edizione 2017, del Palio della Quercia, competizione internazionale di atletica leggera, sarà aperta dalla gara di corsa - 50 metri piani - di un gruppo di atleti speciali. Si tratta di 32 giovani diversamente abili, divisi in tre batterie (due maschili e una femminile), che corrono per le cooperative di appartenenza: Iter, Il Ponte e Guardini di Rovereto e GSH di Cles. 

L’idea è nata cinque anni fa – ci ha raccontato Roberto Miorandi, educatore sportivo della cooperativa sociale Iter – come naturale proseguimento del percorso di preparazione atletica in cui avevo coinvolto un gruppo di giovani della cooperativa. Mi sembrava giusto potessero vivere un’esperienza in un contesto diverso da quello della cooperativa, confrontandosi e interagendo con un ambiente nuovo”.

L’esperienza ha avuto successo e l’anno successivo si sono aggregate altre cooperative arrivando quest’anno a quattro.

Crediamo nella capacità inclusiva dello sport ed è da questa convinzione che è nato “Ability Sport” un progetto che vuole favorire l’inclusione, facendola vivere attraverso una serie di corsi, tenuti da professionisti qualificati, aperti a tutti – ha aggiunto Paolo Mazzurana, direttore della cooperativa. Partiremo a settembre, nella nostra palestra di Via Lungo Leno Destro 27, con yoga e atletica leggera. Un’occasione per tenersi in forma in un contesto di condivisione e inclusione”.

Collaborazioni