Conosci Otzi?

 

 

È più vecchio della Piramide di Cheope e del sito di Stonehenge, in Inghilterra. Di chi stiamo parlando? Ma di Otzi, naturalmente, conosciuto anche come “Uomo venuto dal ghiaccio”, perché proprio dal ghiaccio è riemerso quasi 30 anni fa ed è stato notato da una coppia di alpinisti di Norimberga. Era il 19 settembre 1991. 

Risalente ad un’epoca compresa tra 3300 e il 3100 a.C. (età delrame) è la prima scoperta al mondo di un corpo umano conservato perfettamente, con l’abbigliamento completo e numerosi oggetti di equipaggiamento.

La sua storia, affascinate e in parte ancora misteriosa, ha incuriosito i ragazzi della Iter che hanno chiesto di visitare il museo dove il famoso reperto antropologico, ritrovato sulle Alpi Venoste, è conservato.

Il Gruppo Itinerari ha valutato la proposta e, riconosciuta la valenza culturale dell’iniziativa, hanno accettato.

Nei giorni scorsi, dieci ragazzi assieme a due operatori e due volontari, hanno perciò raggiunto Bolzano e visitato la “casa” della famosa mummia, dove hanno potuto conoscere un po’ meglio la sua storia e quelle dagli uomini e delle donne che vissero nell’età del rame.  

Collaborazioni