news

Per festeggiare un viaggio lungo 35 anni, la cooperativa sociale “Iter” ha organizzato, assieme allo scrittore e barefooter Andrea Bianchi, un "viaggio sensoriale", una camminata scalza in uno dei luoghi più caratteristici e suggestivi della città, il parco – giardino Relais Mozart (via Cittadella 41- Rovereto).

Uno spazio incantevole dove tra alberi secolari sarà possibile tornare bambini, perché il gesto semplice e antico di camminare scalzi rimanda alle sensazioni dell’infanzia e al piacere del contatto con la natura.

I piedi, attraversando superfici differenti, trasmettono al corpo emozioni diverse, aumentano la consapevolezza personale e stimolano in ognuno la ricerca delle “vie” migliori per procedere nel cammino.

Nella camminata scalza ognuno impara, come nel viaggio della vita, a trovare la strada giusta per sé.

Per garantire un’esperienza significativa l’evento, che si terrà sabato 1 ottobre, sarà a numero chiuso (massimo 60 persone) e su iscrizione che potrà essere fatta in tre punti della città: libreria “Arcadia” (via Fontana); negozio “Nèpiùnèmeno” (via Garibaldi); ristorante “L’orto di Pitagora”(piazza Malfatti).  A chi si iscriverà (costo 15 euro) verrà regalato il libro “Il silenzio dei passi” di Andrea Bianchi, per scoprire, attraverso le parole dell’autore, il profondo valore di una camminata a piedi nudi.

Una giornata per ricordare, un momento per fare il punto rispetto alla strada fatta, ai risultati raggiunti e agli obiettivi per il futuro. Mercoledì 28 ottobre Iter festeggia il suo 35esimo anniversario con una Santa Messa alle ore 14.00, a cui seguirà l’intitolazione di uno dei laboratori alla storica direttrice Rosetta Laezza, che per 30 anni ha diretto e fatto crescere Iter con passione, dedizione e competenza. 

Nel villaggio della corsa più pazza del mondo, in piazza Follone a Rovereto, c’è anche la cooperativa sociale Iter. L’evento, che attira nella Città della Quercia atleti professionisti e non provenienti da tutta Italia, è un’occasione importante per promuove un certo modo di lavorare e una produzione, sebbene in piccoli numeri, di innegabile qualità. Dagli orologi “Frenetico e Cambiamento” al “Libri di Idee”, dalle cinture realizzate con copertoni ai portachiavi e molto altro; tutti oggetti caratterizzati da un design creativo e giovane che non lasciano indifferenti.

Pagine

Collaborazioni